SABATO 18 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 23:07

Home » » «Vogliamo un ospedale»

 

«Vogliamo un ospedale»

Il consigliere di Fratelli d’Italia Giovanni Ardita: «Chiediamo l’impegno del sindaco Grando». «Se la Regione Lazio e il Ministero della Salute non avessero le risorse necessarie, si potrebbe valutare la volontà di imprenditori privati»
 

LADISPOLI - «Per il 2020 il nostro territorio vorrebbe sentir parlare di una struttura ospedaliera, troppo importante e vitale per la comunità». Si apre così una nota del consigliere di maggioranza ladispolana Giovanni Ardita che aggiunge: «Sono anni che si sente parlare ad alta voce che occorre un ospedale. Il gruppo di Fratelli d'Italia si farà promotore di una mozione affinché si torni a considerare l'idea di un ospedale per Ladispoli e Cerveteri. Molti romani hanno preferito vivere in provincia per la qualità della vita e per i buoni collegamenti con la capitale e l'aeroporto di Fiumicino. Ladispoli vive una forte crescita urbana e residenziale ed è scelta non solo perché città balneare, ma soprattutto perché vivibile». Un commento poi sull'istituzione di un commissariato di polizia a Ladispoli. «Dopo tanti anni è arrivata, dal Viminale, la bellissima notizia dell’istituzione di un commissariato nel nostro territorio. E' importante portare avanti queste istanze perché di questi servizi necessita la collettività: più sicurezza, più strutture sanitarie, miglior collegamento con i treni e viabilità migliorata, più strutture pubbliche, scuole migliori e impianti sportivi. Questa è la crescita culturale e sociale che merita il nostro territorio. Noi di Fratelli d’Italia di Ladispoli vogliamo impegnare il nostro sindaco Grando ad intraprendere un primo passo ufficiale e formale per chiedere alla Regione Lazio e al Ministero della Salute di programmare, nel prossimo piano sanitario regionale, la realizzazione di un ospedale per Ladispoli e Cerveteri. Lo faremo attraverso la presentazione di una mozione. Lo stesso impegno lo chiediamo agli amministratori di Cerveteri affinché, anche nel comune etrusco, si presenti una mozione da inviare alle sedi competenti. Siamo certi che il consiglio regionale del Lazio e il Presidente Zingaretti valuteranno positivamente la proposta di inserire, nel piano sanitario regionale, la possibilità di poter realizzare un ospedale per le due città». «Se la Regione Lazio e il Ministero della Salute non avessero le risorse necessarie o non riuscissero a reperirle, si potrebbe comunque valutare la volontà di imprenditori privati, nel campo della sanità, di investire nella costruzione di un ospedale convenzionato. Questa mozione- conclude Giovanni Ardita - deve rappresentare un primo atto ufficiale e formale attraverso il quale il Comune di Ladispoli intraprende un vero percorso col il fine di costruire una struttura ospedaliera nel territorio».
 

(03 Gen 2020 - Ore 08:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy