Home » » ''Un bilancio fatto di tagli''

 

''Un bilancio fatto di tagli''

‘‘Si Può fare’’ attacca l’amministrazione Grando sul documento di previsione per il 2018 Il gruppo: «Aumentano la Tari e i parcheggi»

LADISPOLI - Il gruppo ‘‘Si può fare’’ attacca l’amministrazione comunale sul bilancio di previsione 2018 e sugli aumenti Tari e parcheggi.

«E’ chiaro - attacca il gruppo - che, l’importanza di questo bilancio previsionale 2018, è determinata dal fatto che rappresenta il primo vero atto politico di questa amministrazione, in cui vengono messe nero su bianco le azioni e gli obiettivi che questa maggioranza vuole raggiungere quest’anno e nei due anni successivi. E’ il primo atto in cui non è possibile dare la colpa alla vecchia amministrazione – che già in molti rimpiangono. Sul fronte della spesa, tagli, tagli ed ancora tagli in ogni settore, compreso quello del sociale – nonostante il sindaco abbia fatto dell’"allarme sociale" uno dei cardini della sua propaganda politica, non ultimo, attraverso un intervento radiofonico in cui annunciava un aumento d’investimenti nel settore pari ad un milione d’euro. Quel che ci pare vedere, invece, è solo un ulteriore taglio sul già precario equilibiro delle risorse di un settore strategico e fondante in una realtà complessa come quella di Ladispoli. Sul fronte delle entrate, qualcosa che aumenta, però, c’è: le tariffe della Tari (oggettivamente lievitata del 6%, – per giunta, con l’eliminazione delle agevolazioni precedentemente previste), i costi dello sportello S.U.A.P., aumentati senza tenere conto delle grandi difficoltà del comparto del commercio e, ancora, i parcheggi a pagamento (come da delibera n. 32 del 05/02/2018) dove ad essere maggiormente colpiti sono proprio i residenti. E se paiono rimanere più o meno invariati il comparto degli investimenti sul Diritto allo Studio (solo grazie agli attenti trasferimenti della giunta regionale) e su Cultura e Turismo, c’è da dire che, per quest’ultimo, i circa cinquecentomila euro di previsione, sono appena sufficienti a coprire le spese del personale e del contratto di servizio con Flavia (responsabile della gestione degli immobili culturali). Così, anche alla luce delle premesse contenute nel recente Avviso Pubblico, voluto dall’assessore al ramo, viene da chiedersi: dobbiamo aspettarci un altro anno in cui le scelte turistico/culturali di Ladispoli vengono "appaltate" ad esterni senza la rivendicazione della centralità pubblica nella promozione della crescita culturale dei cittadini? Tra gli altri possibili tagli, poi, sembrerebbe esserci anche quello relativo agli investimenti infrastrutturali del settore idrico che, nei giorni in cui la Regione approva i nuovi bacini di ambito – consentendo anche a Ladispoli una concreta possibilità di mantenere la gestione diretta di rete idrica e tariffe – suonerebbe come un dietrofront sugli interventi straordinari di cui, gli amministratori locali, avevano spesso parlato nei mesi scorsi».

«Insomma - conclude il gruppo ‘‘Si Può Fare’’ - dopo un anno di campagna elettorale permanente, in cui l’attuale maggioranza di Grando, dai banchi dell’opposizione, ha tuonato contro le politiche di bilancio della precedente amministrazione e trascorsi otto mesi di "assestamento" in cui tutte le responsabilità dell’immobilismo amministrativo sono state "colpa della vecchia amministrazione", abbiamo finalmente un atto di programmazione, il primo figlio di questa maggioranza».

(11 Feb 2018 - Ore 09:18)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Strisce pedonali (foto Mauro Mari)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Luca Grossi - © Copyright 1999-2018 SEAPRESS - Privacy Policy