Home » » «Quegli spuntoni sono ancora lì»

 

«Quegli spuntoni sono ancora lì»

Il movimento civico Ladispoli Città sui pericololi della spiaggia a ridosso del fosso Vaccina. Questa estate un bagnante era rimasto ferito entrando in acqua

LADISPOLI – Gli spuntoni nei pressi della riva, sulla spiaggia libera in prossimità del fosso Vaccina sono ancora lì. A denunciare la situazione è il Movimento civico Ladispoli che dopo quanto accaduto questa estate (un bagnante si era ferito entrando in acqua) sono tornati a puntare i riflettori sulla vicenda chiedendo l’intervento del Comune. «Questione – sottolineano dal Movimento – che va avanti dal 2018, peraltro sollevata da molteplici cittadini e che, nonostante gli interventi di Capitaneria di Porto, vigili del fuoco e consiglieri comunali, è rimasta insoluta, non destando – o almeno così ci viene da pensare – alcun interesse da parte dell'amministrazione». Già questa estate, infatti, era emersa la pericolisità di quel tratto di spiaggia. Una vicenda che sarebbe stata già segnalata dalla Guardia Costiera nel febbraio 2018 al fine di sollecitare le autorità a rimuovere quel pericolo a salvaguardia dei bagnanti. Proprio questa estate su quel tratto di spiaggia erano intervenuti oltre ai Carabinieri, anche i vigili del fuoco. Gli stessi avevano inviato un fonogramma urgente al comune di Ladispoli indirizzandolo al sindaco Grando e all'assessore al Demanio marittimo, Perretta. E sempre questa estate semplici cittadini, con l'ausilio anche degli uomini della Capitaneria di Porto di Ladispoli, avevano provveduto ad eliminare dall'acqua un altro spuntone, mettendolo in sicurezza. Per il movimento politico questi elementi potrebbero addirittura derivare «dal dragaggio della foce del fosso Vaccina, utilizzati per il ripascimento della spiaggia tanto voluto e pubblicizzato dal vicesindaco Perretta. Operazione di cui, tra le altre vorremmo vedere le autorizzazioni previste per legge che faremo opportunamente richiedere al nostro gruppo consiliare». E il movimento civico torna a puntare il dito contro l'inerzia degli amministratori di palazzo Falcone. «Né la pubblica denuncia del pericolo, né l'intervento di Capitaneria e vigili del fuoco è servito a smuovere gli animi degli amministratori locali. Così, ad eccezione di un intervento volontario di alcuni cittadini per la rimozione dei pezzi metallici più in vista, non si è proceduto con alcuna bonifica dell'area. Certo, questo avrebbe richiesto la temporanea interdizione della balneazione, che forse al Comune hanno ritenuto inopportuna in piena stagione estiva. Ma – si chiedono – non è ancora più inopportuno, per non dire scellerato, consentire ai cittadini e turisti di accedere a una spiaggia non sicura? Perché il Sindaco e la sua Giunta non sono intervenuti neanche in seguito al ferimento di una bagnante, riportato anche dalla stampa locale? La difficile e vuota estate ladispolana è ormai finita. Tra pochi giorni le spiagge saranno completamente vuote, ma gli spuntoni metallici continueranno a minacciare quel tratto di mare.Vista l’attenzione e la tempestività finora dimostrate dalla giunta Grando, chissà se 9 mesi saranno sufficienti per rimuovere il pericolo dalla costa. Nell’attesa – concludono dal Movimento civico Ladispoli città - dobbiamo veramente fare i complimenti al sindaco per la cura e l’interesse che dimostra quotidianamente per la città, ricordandogli che, malgrado le sue offese, continueremo a tenere gli occhi aperti su questa e sulle altre mancanze della sua gestione».
 

(08 Ott 2019 - Ore 09:40)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy