Home » » Ladispoli: stop al jogging e alle passeggiate

 

Ladispoli: stop al jogging e alle passeggiate

CORONAVIRUS. Il sindaco Alessandro Grando dispone la chiusura dei parchi pubblici, le aree cani, il cimitero, gli arenili e del bar all'interno dello scalo ferroviario. Si potrà portare a spasso il cane ma solo entro 200 metri dalla propria abitazione

LADISPOLI - Niente più jogging in solitaria per le strade della città balneare, sulla spiaggia. Stop alle aree di sgambamento per gli animali. Porte chiuse al cimitero sulla Settevene Palo. Il sindaco di Ladispoli stringe ancora di più la corda per far sì che i cittadini rispettino il Dpcm dell’11 marzo scorso e restino quanto più possibile in casa. Lo aveva annunciato ieri e poco fa è arrivata l’ordinanza. Con l’atto firmato dal primo cittadino, si dispone dunque:
1) La chiusura dei parchi e dei giardini pubblici o ad uso pubblico recintati e dei campi sportivi all’aperto. In tutti i parchi o giardini pubblici o ad uso pubblico non recintati è vietato l’utilizzo delle attrezzature di gioco per bambini ed è altresì vietato sostare nelle stesse.

2) La chiusura di tutte le aree di sgambamento cani.

3) È consentito condurre gli animali domestici, per il tempo strettamente necessario, solo ed esclusivamente nelle immediate vicinanze della propria abitazione e comunque non oltre 200 metri di distanza dalla stessa.

4) La chiusura al pubblico del cimitero comunale. Sarà garantita l’erogazione del servizio di trasporto, ricevimento, inumazione e tumulazione delle salme, ammettendo un numero contenuto di persone che dovranno comunque mantenere la distanza minima di sicurezza di un metro tra di loro.

5) La sospensione delle attività di somministrazioni di alimenti e bevande situate all’interno delle aree di servizio e rifornimento di carburante collocate all’interno del perimetro urbano, nonché all’interno della stazione ferroviaria. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

6) Il divieto di accesso sugli arenili pubblici e su quelli dati in concessione ai privati. L’accesso alle strutture balneari e alle relative aree date in concessione, previa comunicazione scritta che dovrà pervenire all’Ufficio Demanio del Comune di Ladispoli almeno 24 ore prima, è consentito ai soli titolari delle concessioni o a loro incaricati per effettuare interventi di manutenzione sulle strutture balneari, nel
rispetto delle normative vigenti in materia.

7) La sospensione di qualsiasi pratica sportiva o motoria svolta all’aperto in luoghi pubblici o aperti al pubblico, fatti salvi i casi di necessità comprovata da idonea attestazione medica che il cittadino dovrà essere in grado di esibire alle autorità incaricate dell’esecuzione della presente ordinanza. Tale attività è consentita solo ed esclusivamente nelle immediate vicinanze della propria abitazione e comunque non
oltre 200 metri di distanza dalla stessa, con divieto di assembramento e nel rispetto della distanza minima di sicurezza di un metro dalle altre persone.

8) Il divieto di mobilità dalla propria abitazione, a piedi, in biclicletta o con qualsiasi altro mezzo, se non per i casi previsti nel successivo punto 9).

9) Sono fatti salvi gli spostamenti nei termini e modalità consentiti dal DPCM dell’8 marzo 2020, articolo 1 lett. a), che prevede che gli stessi siano giustificabili, previe le autocertificazioni di legge, esclusivamente per:
-comprovate esigenze lavorative;
-situazioni di necessità;
-motivi di salute;
-rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Coloro che si sposteranno dall’abitazione di residenza dovranno esibire, a richiesta delle Autorità, l’autocertificazione comprovante le ragioni dello spostamento (l’autocertificazione sarà in dotazione anche delle Forze dell’ordine).

A titolo esemplificativo, è consentito spostarsi dall’abitazione di residenza per:
-fare la spesa per sostentamento (acquisto di generi alimentari e di prima necessità di
cui all’allegato 1 del DPCM del 11.03.2020), rivolgendosi comunque agli esercizi
commerciali più vicini alla propria abitazione, e per l’acquisto di farmaci;
-situazioni familiari urgenti (assistenza congiunti malati);
-gestione quotidiana degli animali domestici da effettuarsi quanto più vicino a casa
(esigenze fisiologiche e veterinarie).
-per recarsi nelle campagne in cui si detengono animali.

10) Il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione per i soggetti sottoposti alla misura di quarantena ovvero risultati positivi al virus.
AVVERTE CHE L’inottemperanza alla presente ordinanza costituisce reato punito ai sensi dell’art.
650 del Codice Penale.

(20 Mar 2020 - Ore 14:14)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy