GIOVEDì 17 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 23:27

Home » » Continua l’attraversamento selvaggio

 

Continua l’attraversamento selvaggio

IL CASO I pendolari continuano a puntare il dito contro chi percorre i binari per uscire prima dalla stazione. Il consigliere Ardita torna a chiedere un secondo sottopasso e un presidio Polfer
 

LADISPOLI - Nonostante le tragedie vissute, nonostante i controlli della Polizia ferroviaria, l’attraversamento selvaggio dei binari resta la piaga della stazione ferroviaria di Ladispoli. A denunciare ancora una volta la situazione sono proprio i viaggiatori che in particolar modo il pomeriggio si ritrovano davanti a scene assurde all’interno dello scalo ladispolano. Donne con bambini, anziani, persone con mobilità ridotta, viaggiatori pieni di bagagli, …. tutti attraversano i binari per raggiungere prima l’uscita senza doversi mettere in coda per il sottopasso. Il tutto per guadagnare qualche minuto. I più indisciplinati sono i pendolari provenienti da Roma. Ladispoli. La scusa più volte ripetuta è: «Tanto il treno qui non passa». Frase smentita anche dalle stesse Ferrovie e soprattutto smentita da quei treni che spesso, a causa di sovraffollamento della linea si sono ritrovati a percorrere proprio il binario 1 della stazione ferroviaria. Inizialmente, per impedire il passaggio sui binari si era valutata la possibilità di installare delle barriere tra un binario e l’altro. Soluzione impossibile da realizzare al binario uno. Questo tipo di barriera infatti può essere applicata solo in presenza di più binari, come ad esempio tra il due e il tre. Inutile pensare anche alla possibilità di installare delle barriere lungo la banchina del binario due. In questo modo, se il treno in arrivo di tanto in tanto al binario 1 dovesse aprire le porte in direzione della banchina 2, i passeggeri potrebbero essere impossibilitati a scendere o a salire sul convoglio. E visto che le regole non vengono rispettate, per alcuni utenti l’unica alternativa è quella di far fermare il treno proveniente da Roma direttamente al binario 1. «La messa in sicurezza delle persone prima di ogni cosa», scrive un utente sui social. E sull'argomento è tornato ad intervenire ancora il delegato ai rapporti con i pendolari Giovanni Ardita. Per il delegato i lavori di restyling avrebbero dovuto prevedere anche un nuovo sottopasso che possa collegare il binario 2 al cancello a destra della biglietteria e che porterebbe direttamente fuori su viale Italia. «Nei due incontri avuti con i vertici dirigenziali e tecnici di Rfi abbiamo sottolineato l'importanza di realizzare un secondo sottopasso – ha detto Ardita – Un intervento fondamentale per far defluire i passeggeri ed evitare che si accalchino in fila scendendo dal treno da Roma». Non solo. Per il delegato fondamentale sarebbe anche la presenza costante della Polfer. Presenza che potrebbe essere resa possibile, a suo avviso con la realizzazione di una postazione proprio nello stabile posizionato nei pressi dell'edicola presente nei pressi della stazione. Il delegato parla di un «distaccamento di Civitavecchia» che potrebbe così «garantire la sicurezza e la vigilanza di una stazione che giornalmente viene attraversata da più di 10mila pendolari al giorno». 
 

(05 Ott 2019 - Ore 11:11)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy