Home » » Ciclovia, niente fondi dalla Regione

 

Ciclovia, niente fondi dalla Regione

Tra i progetti approvati in via della Pisana non compaiono quelli presentati dalle amministrazioni comunali del litorale. I 16 milioni di euro saranno usati per finanziari diversi cantieri in altre città del litorale come Montalto di Castro Il vicesindaco di Cerveteri, Giuseppe Zito: «Pronti a lavorare per guadagnarci i finanziamenti dei prossimi anni»
 

CERVETERI/LADISPOLI – Una pista ciclabile che vada da Civitavecchia a Fiumicino attraversando uno per uno tutti i comuni del litorale a nord di Roma. A presentare il progetto erano state le varie amministrazioni comunali del territorio. Il tutto per cercare di accaparrarsi il finanziamento della Regione Lazio che aveva messo a disposizione dei comuni una ingente somma per dare il via al progetto: 16milioni di euro per 500 chilometri di nuove piste ciclabili. E così per il bando dello scorso anno sono stati presentati 130 progetti da tutto il Lazio. Di questi solo una ventina sono riusciti a ottenere i finanziamenti regionali (tra cui Montalto di Castro e Trevignano Romano). Niente da fare invece per Fiumicino, Ladispoli, Cerveteri, Santa Marinella e Civitavecchia. Secondo quanto spiegato dal vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici di Cerveteri, Giuseppe Zito, molto probabilmente a essere stati “preferiti” dalla Pisana sono stati i progetti immediatamente cantierabili. Bisognerà dunque lavorare sotto questo aspetto per cercare di riuscire a rientrare nella prossima tranche, che molto probabilmente verrà “liberata” già il prossimo anno. «Il prossimo obiettivo – ha spiegato il vicesindaco Zito – è quello di sederci tutti insieme (le amministrazioni comunali, ndr) per l'approvazione di un progetto di fattibilità che riesca a rientrare tra quei progetti che potranno godere della prossima tranche di finanziamento da parte della Pisana». Il progetto relativo a Cerveteri prevedeva un percorso ciclopedonale da realizzare a Marina di Cerveteri sul percoso già esistente per poi costeggiare il fiume Zambra fino ad arrivare a Ladispoli, passando per il lungomare e la Palude di Torre Flavia. Da qui il percorso si sarebbe snodato su via Roma, passando per la ciclabile di via Claudia per poi proseguire lungo via del Porto, su per il ponte sul Vaccina e poi ancora verso i giardinetti di via Ancona/Odescalchi, arrivando così sul cavalcavia sul Sanguinara per potersi rincongiungere alla ciclabile di Palo, proseguendo attraverso l'oasi di Palo verso Marina di San Nicola fino al confine con Fiumicino. So.Be

(08 Ott 2019 - Ore 08:29)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy